DIGA, “Diplomatic and International Golf Association” è un’associazione di golf nata nel 1994, regolarmente iscritta all’ufficio del registro di Roma e aggregata presso la FIG, Federazione Italiana Golf.
DIGA organizza gare e viaggi di golf, crea network di persone e promuove il business tra aziende italiane e straniere attraverso le molteplici relazioni nazionali ed internazionali che nel corso di circa 25 anni di attività si è costruita. Ha inoltre la singolare finalità di favorire, attraverso il golf, l’inserimento sociale di stranieri che, per motivi professionali, risiedono in Italia per un determinato periodo di tempo.

Soci

Antonio Stocchi

Presidente Diga

Pino Cianfoni

Vice Presidente Diga

Clizia Altieri

Event Manager Diga

MASSIMO BALDI

Business Develpment

IAIN MOSSMAN

Diga Representative to Florida United States

ANITA LO MASTRO

Relazioni Internationali

GIOVANNA SCAGLIONE

Golf, Gourmet & Networking

Intervista al presidente della DIGA, Antonio Stocchi

Il golf vanta il più alto numero di praticanti nel mondo, superando anche la cifra totale del calcio, con un numero di golfisti pari a 70 milioni. Negli Stati Uniti ci sono oltre 26 milioni di aderenti, mentre i giocatori/ praticanti in Europa sono 14,5 milioni, di cui 7 milioni nel Regno Unito e in Irlanda, 2 milioni in Scandinavia, 720 mila in Germania, 400 mila in Francia, 300 mila nei Paesi Bassi e in Spagna, 180 mila in Austria, 150 mila in Belgio. Nel 2007 il mercato mondiale del turismo del golf è stato stimato in 40 miliardi di dollari, di cui il 29% per l’alloggio, il 25% per i trasporti, il 21% per il cibo e il 9% per il divertimento. La spesa pro capite per ogni giocatore è stata di $ 571,42. In Italia, con meno di 100mila membri registrati, la situazione sembra essere lenta rispetto ai paesi vicini.

Presidente, qual è l’atteggiamento di DIGA verso il golf?
DIGA ha creato negli anni un nuovo approccio alla formula del golf per la peculiarità del suo essere itinerante e la varietà del suo tessuto sociale. L’ambiente culturale da cui è costituita l’associazione assicura uno scambio vivace e costruttivo che non si ferma alla realtà italiana. Giocare e interagire con persone di culture diverse è certamente una lezione dal punto di vista personale e golfistico.

Quali sono gli obiettivi di DIGA?
Sicuramente DIGA ha lo scopo di promuovere il golf nel nostro paese, aumentare il grado d’internazionalizzazione del settore e promuovere l’Italia come meta di golf. DIGA è un filo conduttore tra le ambasciate e le aziende italiane.
Grazie a questo, vogliamo sfruttare il concetto “DIGA: Golf & More” lodando l’unità tra golf e arte, turismo, cultura, divertimento, enogastronomia.

Quali sono le principali attività di DIGA?
DIGA organizza eventi golfistici per i suoi membri, circuiti e trofei per gli sponsor, eventi collaterali (cene, after hours, meeting), viaggi in destinazioni golfistiche in Italia e all’estero, competizioni di golf finalizzate al business (golf4biz, DBM – meeting aziendali diplomatici), eventi e spettacoli di golf con l’obiettivo di utilizzare le strutture per il golf come sedi di eventi legati alla cultura, all’arte, allo spettacolo e alla gastronomia. DIGA stanzia anche fondi per il lavoro umanitario attraverso i suoi circuiti di beneficenza.